Template Tools
Domenica, 25 Febbraio 2024
Culinaria: eccellenze cosentine! PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 
Notizie - Culinaria
Mercoledì 25 Gennaio 2023 18:44


Romolo Groe di Lago Cafe Pizzeria & Dancing e la sua frittura di pesce (video)



 

 

https://youtu.be/ox7cJuN0LOM






 

Romolo Groe

 


Oggi parliamo di Romolo Groe e del suo bellissimo locale, il Lago Cafe- Pizzeria Dinner & Dancing, situato nell’area di Vaughan, subito a nord di Toronto su Strada Drive al n. 10, gestito con grande professionalità dal nostro Romolo, proprietario e anche cuoco, coadiuvato nella conduzione del suo locale principalmente dal figlio Paolo e dal nipote Carmine oltre che della sua signora e poi dalla brigata di cucina e quella del servizio in sala. Romolo, molto conosciuto nella comunità italiana, nasce a Lago, un bellissimo paesino in provincia di Cosenza, non molto distante da Amantea, e, appunto, il suo ristorante deve il suo nome alla sua provenienza, un legame molto forte che ancora oggi lo lega alla sua terra d’origine e alle sue tradizioni. Un passato da giovane nell’edilizia e una passione per la cucina coltivata da sempre, culminata con l’apertura negli anni ‘70 di 3 pizzerie, la Gondola con 2 locations in Toronto e Abbruzzo Pizza sull’Highway 7, insieme a 3 soci per 17 anni. Dopo una breve parentesi rileva il Kappa Sport Bar nella zona di Martin Grove in Vaughan, gestendolo per circa 3 anni, trasformandolo quasi subito da bar con tavola calda a dancing la sera. Da qui la passione oltre che della cucina anche del ballo, unita all’intuizione di legare ristorazione con musica e dancing, raggiunge il suo culmine nell’apertura del Lago Cafe Pizzeria Dinner & Dancing nei locali del Sora Club, appunto su Strada Drive in Vaughan, dove, oltre ad offrire un servizio di ristorazione durante il giorno, la sera, oltre a gustare degli ottimi piatti, è possibile divertirsi col karaoke al martedì e poi col ballo e la scuola di ballo le altre sere ma anche con la possibilità di prenotare per feste, battesimi, comunioni, cresime e sposalizi avendo a disposizione una sala per oltre 200 posti. Moltissime sono ogni settimana le iniziative, i banchetti e le serate culinarie e danzanti, anche talvolta con ospiti famosi, che amici, gruppi e vari clubs della zona organizzano al locale di Romolo Groe, una persona e un amico sempre pronto a dare una mano a tutti.



Uno dei tantissimi piatti della cucina di Romolo e, soprattutto, uno di quelli a cui tiene moltissimo è la frittura mista di pesce.

 

Il suo profumo inconfondibile si riconosce lontano un miglio ed è uno dei piatti più ordinati in tutti i ristoranti di pesce. La voglia ti assale quando lo vedi passare e non sai mai se ordinarlo come antipasto o lasciarlo all'ultimo per gustarlo come secondo piatto.                              

Ingredienti:                                       

 

Gamberetti rossi 12

Acciughe (alici) 12

Triglie 4

Merluzzetti 4

Calamari 350 g

Semola 250 g

Sale fino q.b.

 

Per Friggere

 

Olio di semi q.b.                                     

 

 

Per preparare il fritto misto di pesce come prima cosa occupatevi della pulizia dei pesci. Prendete le triglie sciacquatele sotto l'acqua corrente e utilizzando delle forbici, oppure con le mani, eliminate la parte della pancia con le interiora. Sciacquatele nuovamente e tenetele da parte. Ripetete la stessa operazione per i merluzzetti e per le alici. Passate ora ai calamari. Staccate il mantello dalla testa ed eliminate la penna di cartilagine interna. Lavate il mantello sotto l'acqua corrente ripulendolo dalle interiora. Fate una leggera incisione e tirate via la pelle utilizzando un coltellino.  Lavate nuovamente i calamari sotto l'acqua, incidete poi le pinne per separarle dal mantello e tagliate il resto ad anelli. Riprendete la parte dei tentacoli e utilizzando un coltello eliminate la parte degli occhi; poi spingendo con le dita in fuori eliminate anche il becco contenuto al centro dei tentacoli . Se i tentacoli dovessero essere troppo grandi potete tagliarli a metà. Sciacquate anche i gamberi sotto l'acqua. Quando tutti i pesci saranno puliti potrete passare alla frittura. Scaldate abbondante olio in un tegame, dovrà raggiungere una temperatura di 180-190°; misuratela con un termometro da cucina. Nel frattempo versate la semola in un contenitore basso e largo. Quando l'olio sarà arrivato a temperatura infarinate completamente i merluzzetti. Eliminate la semola in eccesso ed immergeteli uno per volta nell'olio bollente. Infarinate  anche le triglie  e friggete anche queste insieme ai merluzzetti . Aspettate 3-4 minuti e quando saranno ben dorati scolateli e trasferiteli su un vassoio che avrete foderato con la carta assorbente. Infarinate poi anche i calamari e utilizzando un colino eliminate l'eccesso di farina scuotendolo. Friggete anche questi per pochi minuti fino a che non saranno dorati e trasferiteli accanto agli altri pesci. Infarinate poi le alici  e togliete l'eccesso di semola come appena fatto. Immergete anche queste nell'olio. Aspettate un paio di minuti e quando saranno ben dorate scolate anche queste e trasferitele sul vassoio con la carta assorbente. Ora occupatevi dei gamberi. Passateli nella semola e immergeteli nell'olio caldo. Aspettate circa 1 minuto e quando saranno dorati scolate anche questi e  trasferiteli sul vassoio insieme agli altri pesci. Decorate con spicchi di limone e qualche foglia e servite il fritto di mare misto ancora caldo.

Ultimo aggiornamento Mercoledì 25 Gennaio 2023 19:03
 

Ultime Notizie

Coda alla vaccinara e non solo
Articolo di Alex Ziccarelli  Lo Chef Mauro Poddie e la sua coda alla... Leggi tutto...
Chef Maurizio Peccolo e il suo tiramisù di Treviso
Articolo di Alex Ziccarelli Lo Chef Maurizio Peccolo, Vice Presidente ICC USA... Leggi tutto...
Italian Culinary Consortium, chef Valerio Pescetelli
Articolo di Alex Ziccarelli   Lo Chef Valerio Pescetelli e i suoi... Leggi tutto...
Linguine all’orata dello chef Ipsaro Passione
Articolo di Alex Ziccarelli Lo Chef Giuseppe Ipsaro Passione e le sue linguine... Leggi tutto...
Lo Chef Giovanni Trigona e il suo arrosto d’agnello con polenta, porcini e tartufo
Articolo di Alex Ziccarelli Lo Chef Giovanni Trigona e il suo arrosto... Leggi tutto...

Rivista La Gazzetta

 
Edizione 41
La Gazzetta 41
 

40 | 39 | 38 | 37 | 36 | 35 | 34 | 33 | 32

31 | 30 | 29 | 28 | 27 | 26 | 25 | 24 | 23

22 |

Culinaria

Il Riso segreto degli chef stellati.
Oggi vi racconteremo una storia straordinaria, que...
Risotto ai ricci di mare...
  Articolo di Alex Ziccarelli ...
Milano, alta cucina low cost nel parco
Fine settimana all'insegna della buona tavola tr...