Template Tools
Venerdì, 24 Giugno 2022
Kiev-Mosca al punto di non ritorno PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 
Notizie - Politica
Sabato 16 Aprile 2022 19:00

"Trovate tracce di armi chimiche": Kiev-Mosca
al punto di non ritorno

16 Aprile 2022 - 22:30

Le nuove minacce di Putin e l'annuncio che Mariupol è stata "ripulita" dalle truppe ucraine: cresce la tensione
in Ucraina e riprendono gli attacchi a Kiev

 

"Trovate tracce di armi chimiche": Kiev-Mosca al punto di non ritorno

 

La guerra in Ucraina è arrivata al suo 52esimo giorno e non ci sono al momento segnali di una de-escalation. I negoziati sembrano giunti a un livello di stallo, non ci sono indicazioni che possano riprendere in maniera produttiva negli ultimi giorni e l'affondamento dell'ammiraglia della Marina russa, il Moskva, pare abbia irritato considerevolmente Vladimir Putin. Gli ucraini si aspettano una rappresaglia vendicativa contro la città di Odessa e le sirene hanno ripreso a suonare in gran parte delle regioni del Paese.

Le minacce all'Occidente e il ruolo dell'Italia

L'esercito russo non sembra attualmente in grado i fare progressi nella guerra, anche grazie alla fornitura di armi da parte dell'Occidente. Ma tutto questo non piace a Vladimir Putin, che è tornato a minacciare i Paesi che stanno aiutando la resistenza Ucraina: "Basta armi all’Ucraina o ci saranno conseguenze imprevedibili". Nonostante la nota minatoria della Russia, l'amministrazione Biden è decisa a proseguire nella sua opera di supporto all'Ucraina con nuove forniture di armi a Zelensky.

"Quanto più e quanto prima avremo il sostegno finanziario che abbiamo richiesto, tanto prima ci sarà la pace. Prima il mondo democratico riconoscerà che l’embargo petrolifero contro la Russia e il blocco completo del suo settore bancario sono passi necessari verso la pace, prima la guerra finirà", ha dichiarato il presidente ucraino.

Anche il Regno Unito sembra non dare seguito alle parole di Mosca, tanto che in Ucraina sono arrivati i militari inglesi per addestrare i soldati di Zelensky, in particolare sui razzi anti-carro Nlaw. Il presidente Zelensky, parlando con la stampa online ucraina, ha rivelato che "A oggi non abbiamo firmatari, ma c’è la dimostrazione da Regno Unito, Stati Uniti, Italia, Turchia della disponibilità a fare da garanti sulla sicurezza" nel caso di accordi sulla neutralità di Kiev.

Il nodo di Mariupol

Nel frattempo l'esercito ucraino continua la strenua difesa di Mariupol, che nonostante i proclami russi dei giorni scorsi non è ancora definitivamente caduta nelle mani dell'esercito di Putin. La città è sotto assedio da settimane, ai soldati mancano armi e munizioni ma la resa non c'è ancora stata e i militari sono convinti di poter facilmente riconquistare Mariupol. Sembra un'impresa titanica ma in Ucraina ancora ci credono, perché Mariupol può decidere le sorti della guerra. Le forze russe hanno stretto la morsa attorno agli ucraini e da lunedì saranno vietati tutti gli spostamenti.

Zelensky in giornata ha dichiarato ai media ucraini che "la distruzione delle nostre forze nella città costiera metterà fine ai negoziati con la Russia" e in serata il ministero della Difesa russo ha replicato di avere "ripulito completamente l'area della città di Mariupol da tutti i miliziani del battaglione Azov, dei mercenari stranieri e delle truppe ucraine". Il Cremlino ha informato che gli ultimi 2500 uomini asserragliati nell'acciaieria Azovstal hanno la resa come unica strada per la sopravvivenza.

Armi chimiche nella regione di Sumy

Sarebbero state trovate tracce di sarin e di altre sostanze chimiche nel villaggio di Bilka dopo la sua liberazione dagli occupanti russi. L'ha riferito il sindaco di Trostyanets Yuriy Bova alla radio ucraina. "Sono stati trovati dei contenitori. Ora il servizio di sicurezza ucraino ci sta lavorando. Forse gli occupanti volevano spargere queste sostanze chimiche a Kiev, Poltava o in altre città", ha aggiunto.

Zelensky chiede di incontrare Putin

"Non credo sia possibile incontrarsi una volta e concordare su tutto perchè ci sono ancora molte questioni aperte", ha detto Zelensky in un'intervista ai media online ucraini rilanciata da Ukrainska Pravda parlando di Vladimir Putin. Il presidente dell'Ucraina ha poi aggiunto: "Non so ancora per quali questioni i russi sceglieranno la nostra opzione e per quali noi sceglieremo la loro opzione". Il presidente dell'Ucraina, inoltre, si è detto pronto a discutere lo status della Crimea dopo il ritiro delle truppe russe ma non ha fatto cenno al Donbass.

Riprendono gli attacchi nella regione di Kiev

Intanto i bombardamenti sono tornati a farsi sentire anche nella regione di Kiev, dove nel corso della giornata è stata colpita una fabbrica di carri armati. L'offensiva russa si prepara a sferrare nuovi attacchi all'Ucraina, come dimostrano le forze che stanno tornando ad ammassarsi sul confine orientale del Paese. Intanto l'amministrazione ha esortato i cittadini a non fare ritorno a Kiev, sia perché la città è nuovamente sotto attacco, sia perché non è stata ancora effettuata la bonifica delle mine anti-uomo da parte delle forze militari ucraine. La vendetta del Cremlino per l'affondamento del Moskva si tradurrebbe nell'attacco al bunker in cui si rifugia Zelensky con la sua famiglia: questo è quello che pensano i militari di Kiev. Nonostante questo, l'Italia ha deciso di riaprire la sua ambasciata a Kiev, con il ritorno dei diplomatici che si erano rifugiati a Leopoli.

Fonte: https://www.ilgiornale.it/news/mondo/abbattuto-vicino-odessa-aereo-forniture-occidentali-2027028.ht

 

Ultime Notizie

Trump sconfitto in Georgia
  “È l'elezione più importante per Donald Trump. Ha identificato... Leggi tutto...
Finlandia e Svezia adesione alla NATO
DIFESA / Lorenzo Vita 18 MAGGIO 2022   Adesso è ufficiale: Finlandia... Leggi tutto...
La mossa di Biden che cambia lo scenario
  "First nuclear strike". La mossa di Biden che cambia... Leggi tutto...
Mattarella e Draghi
    Scoperta la soluzione per Quirinale e Palazzo Chigi   Forse... Leggi tutto...
Trasloco e urne
  Trasloco e urne 16 Novembre 2021 - 22:58 Sulla strada che da palazzo... Leggi tutto...

Rivista La Gazzetta

 
Edizione 41
La Gazzetta 41
 

40 | 39 | 38 | 37 | 36 | 35 | 34 | 33 | 32

31 | 30 | 29 | 28 | 27 | 26 | 25 | 24 | 23

22 |