Template Tools
Lunedì, 26 Febbraio 2024
Alfano: "In Cdm approvata responsabilità civile delle toghe". PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 
Notizie - Diritto
Venerdì 08 Novembre 2013 20:31

Il vicepremier: "Via libera alla norma che vede lo Stato responsabile in caso di violazioni dell’ordinamento Ue". Ma il Pd corregge il ministro.

Luca Romano - ilgiornale.it

Via libera alla responsabilità civile dei magistrati in caso di violazione manifesta del diritto dell'Unione europea. La norma è stata approvata oggi dal Consiglio dei ministri, come annuncia Angelino Alfano.

"L’intervento risponde esattamente all’impegno assunto dal governo, in Aula, il due ottobre e che adegua la nostra disciplina nazionale alla giurisprudenza comunitaria da cui origina la procedura di infrazione", ha spiegato il vicepremier, "La norma rientra nel perimetro di risposta alla infrazione e lascia in campo i referendum in materia di giustizia sui quali è già stata grande la mobilitazione dell’opinione pubblica".


Il comunicato finale del Cdm di oggi, recita che nell’ambito dei disegni di legge di recepimento delle normative Ue, per chiudere le procedure di infrazione, "in ottemperanza con la sentenza della Corte di Giustizia Ue, è stata previsto che in caso di violazioni gravi e manifeste dell’ordinamento della Ue da parte di organi giurisdizionali di ultimo grado, lo Stato ne debba rispondere direttamente".

"Nella legge Comunitaria approvata dal Consiglio dei Ministri di oggi per porre alla procedura d'infrazione europea, si afferma, in ottemperanza ai principi fissati dalla Corte Europea, la responsabilità civile dello Stato italiano, e quindi non del singolo magistrato, nei casi di manifesta violazione del diritto europeo per dolo o colpa grave", ha precisato il responsabile Giustizia del Partito Democratico, Danilo Leva. "Altra cosa - prosegue - in materia di responsabilità civile dei magistrati, è la riforma della legge Vassalli, contenuta in una proposta del Partito Democratico e già depositata alla Camera che nei prossimi giorni sarà incardinata nei lavori della Commissione Giustizia. Con questa proposta vogliamo aprire una riflessione seria, equilibrata e senza pregiudizi ideologici né intenti persecutori".

 

 

Ultime Notizie

Femminicidio,stop!
  Sono all’ordine del giorno notizie di femminicidio a danni di... Leggi tutto...
Quid Juris
 PORTA (PD): CONSEGUENZE FISCALI DELLA MANCATA ISCRIZIONE ALL’AIRE... Leggi tutto...
Sul Garante dei diritti delle Vittime di Reato
    Garante nazionale delle vittime di reato di Mario Pavone **... Leggi tutto...
Diffide al Governo e al Capo dello Stato
ESCLUSIVA : diffida al Presidente della Repubblica, Governo e Parlamento... Leggi tutto...
La Cassazione: "I migranti si conformino ai nostri valori
...anche se sono diversi dai loro" Condannato un sikh che voleva circolare... Leggi tutto...

Rivista La Gazzetta

 
Edizione 41
La Gazzetta 41
 

40 | 39 | 38 | 37 | 36 | 35 | 34 | 33 | 32

31 | 30 | 29 | 28 | 27 | 26 | 25 | 24 | 23

22 |