Template Tools
Lunedì, 26 Febbraio 2024
Scienza & Vita di G. Cevolani PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 
Notizie - Scienza
Venerdì 24 Novembre 2023 15:51



 

 VITAMINE SUGLI  ASTEROIDI

LA VITA NATA DAL BOMBARDAMENTO DI  CORPI CELESTI SULLA TERRA

 




Rappresentazione della formazione dei pianeti e vita nel sistema solare



Il problema aperto della nascita della vita sulla Terra

Lo spazio ha sempre affascinato l'uomo sin dai tempi più antichi, luogo ricco di misteri, oscurità e... asteroidi. Non prendiamoci però in giro. Sin da quando alle elementari ci è stato detto che tra le varie teorie sull'estinzione dei dinosauri c'è anche quella dell'asteroide precipitato sulla Terra 65 milioni di anni fa, vediamo l'asteroide come un formidabile killer che non lascia scampo alla vita sul pianeta. Addirittura molto peggio del terrorismo che  soprattutto in questo secolo funesta la nostra esistenza. Film come Meteor del 979, Armageddon e  Deep Impact entrambi del 1998, Cercasi amore per la fine del mondo del 2012, Impact Earth  del 2015......, sono solo un aperitivo della lunga fila di proiezioni a sfondo catastrofico che ci raccontano e dipingono solo il lato raccapricciante della medaglia; quello della catastrofe cosmica che puo' portare alle estinzioni di massa, come peraltro è accaduto più volte nel corso della storia del pianeta.

Ci siamo dimenticati però di parlare anche dell'altra faccia della medaglia: gli impatti con la Terra di questi corpi celesti (che di celestiale anno poco perchè sono brutti e pieni di buchi), senza   dimenticare che ancora oggi costituiscono un potenziale pericolo per la Terra, hanno modificato il corso della vita, se non addirittura hanno cooperato a crearla e/o arricchirla   trasportando sul pianeta materiale organico precursore della vita. In un periodo compreso tra 4,1 a 3,8 miliardi di anni (Ga) ha avuto luogo un evento conosciuto come il bombardamento tardivo pesante ( LHB ), durante il quale un numero sproporzionatamente elevato di asteroidi ricchi di acqua, minerali idrati e materiale organico si scontrò con i primi pianeti terrestri del sistema solare interno, tra cui , Venere , Terra e Marte. Faremmo bene ad assegnare a questo evento una maggiore imMercurioportanza di quella riservata finora, quando affrontiamo il problema dell'insorgenza della vita sul nostro pianeta natale.

I campioni dell'asteroide Ryugu analizzati sulla Terra

Una risposta oseremmo dire 'vitale'  è arrivata di recente alla conclusione di un'importante missione 'asteroidale' - la missione Hayabusa-2 della Jaxa (l’Agenzia Spaziale Giapponese) che ha raccolto e consegnato alla Terra campioni dell'asteroide Ryugu.

La sonda giapponese ha riportato sulla Terra campioni dell'asteroide  Ryugu dopo una complicata manovra di avvicinamento avvenuta nel febbraio 2022, con successivo touchdown dell’asteroide. Ryugu, un corpo di 870 metri di diametro che interseca pericolosamente l’orbita della Terra .

Nel marzo 2023, dall'analisi dei campioni di Ryugu, un team di ricercatori guidato dal professore Yasuhiro Oba dell’Università di Hokkaido, ha trovato l’uracile, una delle basi azotate che compongono l’RNA.




 

I
 campioni dell’asteroide Ryugu raccolti dalla sonda giapponese Hayabusa 2 analizzati nel 2023 contengono la base azotata uracile del RNA e la vitamina B3 (rappresentazione Fonte: NASA/Goddard Jaxa/dan Gallagher)


Le basi azotate dell’RNA sono molecole contenenti le istruzioni su come costruire e far funzionare gli organismi viventi. Nei campioni di Ryugu è stato rilevato anche l’acido nicotinico, noto come vitamina B3 o niacina e altre molecole biologiche, tra cui una selezione di amminoacidi, ammine e acidi carbossilici, che si trovano rispettivamente nelle proteine e nel metabolismo. Secondo i nuovi esperimenti di laboratorio effettuati da un team di ricercatori finanziati dalla NASA, la vitamina B avrebbe  potuto essere prodotta su granelli di polvere ghiacciata nello spazio, e successivamente trasportata sulla Terra da meteoriti e comete. La vitamina B3 viene utilizzata per costruire NAD (Nicotinammide Adenina Dinucleotide), essenziale per il metabolismo degli esseri viventi ed è probabilmente di origine antica. Il risultato di queste analisi supporta la teoria della panspermia secondo cui l'origine della vita può essere stata assistita da una fornitura di molecole biologicamente importanti prodotte nello spazio e portate sulla Terra da impatti di comete e meteoriti.


Vitamine B3 nello spazio: una scoperta rivoluzionaria


In un recente articolo di  Karen Smith e collaboratori, si sostiene che la Terra ai primordi avrebbe potuto  ricevere provviste di vitamina B3 arrivate a bordo  di meteoriti/asteroidi  cadute sul pianeta. "Abbiamo scoperto che i tipi di composti organici presenti nei nostri gel prodotti in laboratorio corrispondono molto bene a quelli che si trovano in alcune meteoriti", ha affermato Karen Smith del Goddard Space Flight Center della NASA a Greenbelt, nel Maryland. Secondo la ricercatrice, ciò suggerisce che questi importanti composti organici nelle meteoriti carbonacee, geneticamente e mineralogicamente affini agli asteroidi ricchi di carbomio come Ryugu (il 75% degli asteroidi della fascia Principale tra Marte e Giove), possono essere originati da semplici gel molecolari nello spazio.

LaVitamina B3 , oltre a essere presente negli alimenti, può essere prodotta anche in maniera autonoma dal corpo umano usando il triptofano, un aminoacido presente che si trova in pesce, carne e formaggi magri. Questo aminoacido è fondamentale per il benessere psichico perché coinvolto nella produzione della serotonina, ormone che svolge un’azione rilassante sull’umore e sull’equilibrio mentale.
La Vitamina B3 è anche conosciuta come Vitamina PP per il ruolo fondamentale che ha ricoperto, anni fa, nella cura della pellagra, patologia caratterizzata da bolle, pustole sulla pelle, diarrea e insonnia, sviluppata dalle popolazioni del Sud Africa che consumavano esclusivamente alimenti a base di mais.

 

Ultime Notizie

Gianni Letta visita l´INGV
[Roma, 10 gennaio 2024] Ricevuto dal Presidente dell’Istituto Nazionale... Leggi tutto...
Chiamata attiva alla vaccinazione
La chiamata attiva alla vaccinazione rappresenta una delle... Leggi tutto...
Ustica, un patrimonio di reperti
USTICA | Scoperta nel Villaggio dei Faraglioni una fortificazione di oltre... Leggi tutto...
OMAR News 14.12.23
14 dicembre 2023 ... Leggi tutto...

Rivista La Gazzetta

 
Edizione 41
La Gazzetta 41
 

40 | 39 | 38 | 37 | 36 | 35 | 34 | 33 | 32

31 | 30 | 29 | 28 | 27 | 26 | 25 | 24 | 23

22 |