Template Tools
Venerdì, 19 Luglio 2024
Blue Sea Land chiude con un bilancio positivo PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 
Notizie - Arte
Lunedì 30 Ottobre 2023 15:15


La 12° edizione del Blue Sea Land chiude con un bilancio positivo

Messaggi di apprezzamento dal Vicepresidente del Consiglio e Ministro degli Esteri, e dal Ministro delle Imprese e del Made in Italy



 

Intenso il programma della cinque giorni realizzato con autorità straniere: convegni, tavole rotonde, show-cooking e spettacoli con focus sul Piano del Mare

La 12° edizione del Blue Sea Land si conclude con un bilancio assolutamente positivo per una cinque giorni ricca di eventi con convegni, tavole rotonde, show-cooking, presentazione di libri e spettacoli. Grande soddisfazione, a pochi giorni dalla conclusione della manifestazione, da parte degli organizzatori ed, in particolare, del presidente del Distretto della Pesca di Mazara del Vallo – Crescita Blu, Nino Carlino che ha ricevuto delle note di apprezzamento dai rappresentanti del Governo nazionale come l’on.le Antonio Tajani, Vicepresidente del Consiglio e Ministro degli Esteri che ha inviato una lettera in cui si legge “Un appuntamento tradizionale, che sono lieto si svolga anche quest’anno con il patrocinio del Ministero degli Esteri. Un’iniziativa alla quale va il mio apprezzamento per il grande merito di valorizzare le potenzialità degli ecosistemi mediterranei e le opportunità di cooperazione tra l’Italia e i Paesi della regione, temi prioritari per questo Governo. La regione del Mediterraneo sta vivendo oggi momenti drammatici. La crisi in Medio Oriente, provocata dall’indiscriminata ed inaccettabile aggressione terroristica di Hamas ai danni di Israele, ha aggiunto instabilità a un contesto internazionale già molto difficile a causa delle molteplici ripercussioni della guerra in Ucraina. Penso, in particolare, alle conseguenze della decisione russa di bloccare l’export di grano dall’Ucraina, che mette a repentaglio la vita di milioni di persone specie nel Sahel e in Africa, alimentando il traffico di esseri umani verso il Mediterraneo, come il generoso popolo siciliano sa bene. L’Italia è chiamata ad avere un ruolo di primo piano nei rapporti con i Paesi della sponda Sud del Mediterraneo…...Con la Conferenza di Roma del 23 luglio scorso, il Governo ha rilanciato l’impegno politico dell’Italia per la stabilizzazione e la crescita economica del continente africano, che passa dal rafforzamento di partenariati economici paritari con i Paesi partner dell’area, nel quadro più ampio di un “Piano Marshall” europeo per l’Africa. In questa cornice, anche il tema della sicurezza alimentare è tassello chiave della nostra strategia e una priorità del Governo, anche in chiave Presidenza del G7 nel 2024. Il tema della transizione richiamato dalla manifestazione permea il futuro dell’economia blu. Un modello di economia che mette al centro la persona e la creazione di un ecosistema sostenibile trasformando in valore sostanze prima trascurate e oggetto di sprechi. Un modello che ben si attaglia allo spirito con il quale il nostro Paese, e la Sicilia in particolare, guarda al mar Mediterraneo e alle sue ricchezze in un’ottica di sostenibilità e di sistema che trascende i confini territoriali e ne fa un ponte fra i popoli e culture diverse. La sostenibilità ambientale non può essere scissa dalla sostenibilità economica e dalla sostenibilità sociale”. Sull’iniziativa interviene anche il Ministro delle Imprese e del Made in Italy, on.le Adolfo Urso, che scrive “Ancora una volta a Mazara del Vallo insieme al Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, al Ministero dell’Agricoltura e alla Regione Siciliana, date il via a un grande evento in grado di attrarre operatori internazionali e promuovere momenti di scambio costruttivo attraverso vari incontri e approfondimenti. La Blue Economy è centrale per lo sviluppo del Paese che in 70 anni di storia repubblicana, grazie a questo Governo, ha visto l’istituzione di un Ministero dedicato al mare così da concentrare competenze e iniziative utili al settore….L’attenzione del Governo è rimasta alta e, dopo mesi di confronti e audizioni con i principali attori pubblici e privati, lo scorso 31 luglio abbiamo approvato anche il Piano del Mare composto da 16 direttrici principali così da coprire numerose linee di attività per le quali attendiamo il contributo di tutti….Le potenzialità che il mare può riservare alla crescita del Paese sono ancora molte, soprattutto in un momento di grandi mutamenti degli assetti geopolitici dai quali possiamo uscire rafforzati, anche mettendo a sistema le risorse stanziate dal PNRR. Nella prossima legge di bilancio abbiamo previsto un collegato dedicato all’economia del mare che, insieme al collegato in materia di tecnologie di frontiera e a quello sulla space economy, preparano l’Italia ad avere un ruolo da protagonista nei comparti che saranno il futuro dell’economia mondiale. Menzionando il tema centrale da voi scelto “Transizioni: un ponte verso un mare che cambia” affinché, in questo momento di grandi cambiamenti, tutti possiamo pensare sempre più al mare non solo come a una risorsa, ma soprattutto come a un elemento per la crescita sostenibile dell’Italia e del Mediterraneo”.

Durante la 12° edizione del BSL si sono realizzati ogni giorno in diversi luoghi come il Teatro Garibaldi, lo stand Blue Events di Piazza della Repubblica, lo stand Dipartimento regionale della Pesca mediterranea, lo stand del Dipartimento regionale Attività Produttive, la Sala Bruna, la Sala Asilo dei Corridoni, la Galleria Sicilia, una serie di convegni, tavole rotonde ed incontri sulle attuali tematiche relative alla Bioeconomia e Crescita

Start up della manifestazione è stato il convegno dedicato al Granchio Blu, la “macchina da guerra dei mari”. Tra i presenti all’incontro tra i tanti Luca Sammartino, assessore regionale dell’Agricoltura, dello Sviluppo Rurale e della Pesca Mediterranea, Girolamo Turano, assessore regionale dell’Istruzione e della Formazione professionale, Nino Carlino, Presidente del Distretto della Pesca e Crescita Blu – COSVAP, Alberto Pulizzi, Dirigente Generale del Dipartimento della pesca Mediterranea, le tematiche trattate sono state sugli effetti ecologici dell’invasione del granchio blu e prospettive di gestione, le dinamiche di invasione del granchio blu- stato dell’arte e predizioni future a cura di Guillaume Marchessaux, dell’Università di Palermo, ed ancora le azioni del GFCM sul Granchio Blu a cura di Fabio Fiorentino, dell’IRBIM CNR Mazara del Vallo. A fine convegno sono stati consegnati ai rappresentanti della piccola pesca siciliana le nasse per pescare il grnachio blu che sono state acquistate dal Distretto della Pesca con fondi del progetto Blue Adapt, e la degustazione del Granchio Blu.

Blue Sea Land - International Blue Economy Expo si basa all’insegna di partenariati internazionali con importanti nomi del mondo scientifico e culturale. Con questa premessa la manifestazione ha voluto guardare alle attività connesse all’economia blu in un’ottica di sostenibilità e di sistema che trascende i confini territoriali perché il mare sia legame tra i popoli e motore di una prosperità condivisa. Attraverso conferenze di alto livello e una fiera multietnica, la manifestazione ha avuto come unico filo conduttore una piattaforma per rinnovare il dialogo tra i Paesi europei, africani e mediorientali nel tentativo di trovare soluzioni condivise a attività di comune interesse. Blue Sea Land è stata così un’occasione unica per attuare collaborazioni su diversi fronti con la partecipazione di numerose autorità governative, rappresentanti diplomatici, funzionari di Organizzazioni Internazionali, distretti marittimi e agroalimentari nazionali e mediterranei, ricercatori e operatori economici, tra questi solo per citare alcuni nomi Sébastien Foumane - Ambasciatore del Camerun a Roma, Onipatsa Helinoro Tianamahefa - Incaricato d’Affari del Madagascar a Roma, Alicia Bugeja Said - Parliamentary Secretary for Fisheries, Aquaculture and Animal Rights, Ministry for Agriculture, Fisheries and Animal Rights, Santos Álvaro - Ambasciatore del Mozambico a Roma, Nosipho Nausca Jean Ngcaba - Ambasciatore del Sudafrica a Roma, Fabrizio Saggio - Ambasciatore d’Italia in Tunisia, Davis Marapira - Viceministro delle Terre, dell’Agricoltura, della Pesca, dell’Acqua e dello Sviluppo Rurale (Zimbabwe). Tant’è che altro importante appuntamento in scaletta è stato con il convegno “Le Politiche di Pesca nei Paesi del Mediterraneo e dell’Africa” con i saluti di Luca Sammartino, Assessore dell’Agricoltura, dello Sviluppo Rurale e della Pesca Mediterranea, Regione Siciliana, con gli interventi di Alicia Bugeja Said, Parliamentary Secretary for Fisheries, Aquaculture and Animal Rights, Ministry for Agriculture, Fisheries and Animal Rights, Maria De Fátima Domingas M. Jardim, Ambasciatore dell'Angola a Roma, Ibrahim Kone, Incaricato d’Affari del Burkina Faso a Roma, Sébastien Foumane, Ambasciatore del Camerun a Roma, Santos Alvaro, Ambasciatore del Mozambico a Roma, Marwen Kablouti, Incaricato d’Affari della Tunisia a Roma (TBC), Patricia Chanda Chisanga Kondolo, Ambasciatore dello Zambia a Roma. Modera l’incontro Emilio Ciarlo, Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo e le conclusioni sono affidate a Ali Ifiye Ali, Viceministro della Pesca e dell’Economia Blu della Somalia, e a Mavis Hawa Koomson, Ministro della Pesca del Ghana. Lo scopo di Blue Sea Land è di mettere a sistema le esigenze dell’economia, la crescente pressione verso politiche più sostenibili e le raccomandazioni della più recente letteratura scientifica nel campo della pesca e dell’agricoltura al fine di promuovere un’azione sinergica verso una gestione più responsabile ed equa delle risorse della terra e del mare.

Il Blue Sea Land 2023 è stata l’occasione per discutere di innovazioni e cambiamenti tali da garantire un equilibrio tra le esigenze dell’economia, della società e dell’ambiente. A questo riguardo, alcuni temi previsti dal programma dei convegni hanno incluso la bioeconomia circolare, l’economia blu, la sicurezza marittima, la salvaguardia delle risorse del mare, la pianificazione spaziale marittima e costiera, l’agricoltura sostenibile, la sicurezza alimentare, le iniziative dei Paesi stranieri nei settori della pesca e dell’agricoltura sostenibile e molto altro. E’ stato realizzato un importante focus dedicato al "Piano del Mare in Italia" con presenti Riccardo Rigillo del MASAF, Fabio Termine sindaco di Sciacca,  Salvatore Quinci sindaco di Mazara del Vallo, Raffaele Giardina comandante C.P. - G.C. Mazara del Vallo e Nino Carlino presidente del Distretto della Pesca e Crescita Blu. Tra i vari appuntamenti è stata realizzata una Tavola Rotonda organizzata allo Stand Dipartimento Regionale Della Pesca Mediterranea dedicato ai “Piani di Gestione Regionali verso Strategie di Sviluppo Locale di Tipo Partecipativo” con la partecipazione di M. Cristina Mangano, Stazione Zoologica Anton Dohrn (Progetto Rete3Golfi), Fabio Fiorentino, CNR Mazara del Vallo, Sergio Vitale, CNR Mazara del Vallo, Teresa Romeo, Stazione Zoologica Anton Dohrn (Progetto Rete3Golfi), Gianluca Sara’, Università degli Studi di Palermo, Paolo Evola, Co.Ge.P.A. Castellammare del Golfo, Nino Accetta, Co.Ge.P.A. Portorosa, Annalisa Spano’, Co.Ge.P.A. Catania, Piero Gianquinto, Co.Ge.P.A. di Trapani. Blue Sea Land è anche eventi e spettacoli tant’è che è stata anche attuata la Realizzazione della Cittadella di Protezione Civile Autosufficiente con la dimostrazione Uso dei Mezzi e Attrezzature in dotazione alla Protezione Civile. Allo stand MASAF ha attirato il numeroso pubblico grazie al Laboratorio Ludico Creativo dedicato ai bambini con il progetto Kit for Fish mentre a Piazza della Repubblica allo stand Dipartimento Attività Produttive della Regione Siciliana è stato realizzato con grande successo il Laboratorio Creativo del Riuso dei Rifiuti.

Blue Sea Land è organizzato dal Distretto della Pesca in stretta sinergia con le istituzioni locali, regionali, nazionali e internazionali, la Regione Siciliana, il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, il Ministero dellAgricoltura, della Sovranità Alimentare e delle Foreste e l’Unione Europea.

Quest’anno la manifestazione si avvale dell’importante Media Partnership di Rai News 24, Tgr Sicilia e del Patrocinio di RAI Sicilia e RAI per la Sostenibilità ESG.

Tutte le info sul sito https://www.bluesealand.net

­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­

Blue Sea Land - International Blue Economy Expo è organizzato dal Distretto della Pesca in stretta sinergia con istituzioni locali, regionali, nazionali e internazionali, la Regione Siciliana, il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, il Ministero dellAgricoltura, della Sovranità Alimentare e delle Foreste e l’Unione Europea.

 

Con il Patrocinio di Rai Sicilia e RAI per la Sostenibilità ESG, Media Partner Rai News 24 e Tgr Sicilia e Partner GESAP.

 

Ufficio stampa: Rosanna Minafò - +39 348 400 9298 Email Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.


Rosanna Minafò
PR Consulting Giornalista
mob. 3484009298
Email Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. - Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
  


 

 

Rivista La Gazzetta

 
Edizione 41
La Gazzetta 41
 

40 | 39 | 38 | 37 | 36 | 35 | 34 | 33 | 32

31 | 30 | 29 | 28 | 27 | 26 | 25 | 24 | 23

22 |