Template Tools
Venerdì, 09 Dicembre 2022
e-GEOS e INGV per l’ambiente PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 
Notizie - Scienza
Mercoledì 09 Novembre 2022 13:25

e-GEOS e INGV insieme per l’ambiente

 

Roma, 8 novembre 2022 - Il Presidente dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV), Prof. Carlo Doglioni, e l’Ing. Paolo Minciacchi, amministratore delegato di e-GEOS, una società di Telespazio (80%) e dell’Agenzia Spaziale Italiana (20%), hanno firmato una Lettera di Intenti per avviare una collaborazione sui temi del monitoraggio ambientale e per mettere a fattor comune le rispettive tecnologie a favore del territorio e del pianeta.

 

La collaborazione, in particolare, si concentrerà sullo studio dell’atmosfera, sul dissesto idrogeologico e su specifiche tematiche in cui innovazione tecnologica e tecnologia spaziale saranno la chiave per soddisfare esigenze applicative e di servizio.


L’intento dell’accordo è di realizzare prodotti basati su dati radar, ottici, iperspettrali e multispettrali da satellite, aereo e da drone, ma anche basati sull’uso integrato dei dati delle reti permanenti GNSS sul territorio nazionale
e sulla sensoristica in situ.

Sarà inoltre costituito un tavolo di lavoro permanente, composto da rappresentanti di entrambe le parti con il compito di individuare, stimolare, valutare e coordinare le aree tematiche da sviluppare e attivare periodicamente iniziative di ricerca e formazione nei settori strategici su tematiche di interesse. 

 

Lo scambio di conoscenze e dati e la possibile partecipazione congiunta a bandi e progetti sia nazionali che europei rafforzeranno le reciproche capacità di innovazione”, ha dichiarato Cecilia Sciarretta, responsabile R&D e Tecnologie per la sostenibilità di e-GEOS. “Mettere a fattor comune le eccellenze tecnologiche di e-GEOS e INGV porterà certamente traguardi tecnologici a favore di servizi utili all’ambiente.”

 

“Lo studio della Terra non può più prescindere dalle osservazioni satellitari”, ha aggiunto il presidente dell’INGV Carlo Doglioni. “L’INGV è già da tempo attore di importanti partnership con enti nazionali e internazionali e il nuovo accordo con e-GEOS aggiunge un forte valore alle attività di innovazione tecnologica e di sviluppo della tecnologia spaziale, cui l’INGV offre il suo contributo anche attraverso il Centro di Osservazioni Spaziali della Terra (COS), struttura dell’Istituto dedicata a ricerca e sorveglianza nel settore dello spazio coordinata dalla dottoressa Fabrizia Buongiorno, presidente di e-GEOS”.

 

INGV ed e-GEOS hanno sviluppato nel tempo un consolidato rapporto mediante attività comuni a partire dalla definizione e realizzazione dei servizi di Emergency nella prima fase  del sistema EU-Copernicus, poi continuate nelle recenti attività di sviluppo di algoritmi e prodotti a supporto delle nuove missioni ASI per l’Osservazione della Terra.

 

 

A PROPOSITO DI e-GEOS

e-GEOS, una società ASI (20%) / Telespazio (80%), è leader globale nella fornitura di applicazioni e servizi attraverso piattaforme di Geoinformazione altamente tecnologiche e innovative basate sull'Intelligenza Artificiale e sulla tecnologia cloud. e-GEOS offre un portafoglio unico di servizi applicativi, dall'acquisizione dei dati alla generazione di report analitici, anche grazie alle sue capacità ottiche e radar e al rapido accesso alle capacità di monitoraggio superiori della costellazione COSMO-SkyMed di prima e seconda generazione, di cui commercializza i dati in esclusiva in tutto il mondo. e-GEOS gestisce il Centro spaziale di Matera per l'acquisizione, l'archiviazione e l'elaborazione di dati satellitari multi-missione. Il Centro è una delle stazioni del Core Ground Segment di Copernicus e riceve i dati radar acquisiti dalla missione Sentinel-1. www.e-geos.it

 

A PROPOSITO DI INGV

L'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV) è l'Ente Pubblico di Ricerca italiano per la promozione e la valorizzazione della ricerca scientifica e tecnologica nel campo delle geoscienze. L'INGV è membro del Servizio Nazionale della Protezione Civile, opera attraverso le sue strutture centrali e territoriali e svolge attività di ricerca scientifica, vigilanza istituzionale, monitoraggio, alta formazione e diffusione della cultura scientifica.

L'istituto, oltre la sede principale a Roma, ha sedi in tutta Italia. www.ingv.it

 


 


Foto:
Un momento al termine dell'incontro per la firma della Lettera di intenti. Da sinistra: Cecilia Sciarretta, Responsabile R&D e Tecnologie per la sostenibilità di e-GEOS; Christian Bignami, ricercatore INGV; Salvatore Stramondo, Direttore dell'Osservatorio Nazionale Terremoti (ONT) dell'INGV; Maria Fabrizia Buongiorno, Presidente di e-GEOS e Coordinatrice del Centro Osservazioni Spaziali della Terra (COS) dell'INGV; Carlo Doglioni, Presidente dell'INGV; Paolo Minciacchi, AD di e-GEOS; Elena Francioni, Responsabile Sales, Nuove opportunità e Piattaforme digitali; Roberto Devoti, ricercatore INGV.

 

 

------------

 

e-GEOS and INGV together for the environment

 

Rome, 8 November 2022 - The Chairman of the National Institute of Geophysics and Volcanology (INGV), Carlo Doglioni, and Paolo Minciacchi, CEO of e-GEOS, a joint venture between Telespazio (80%) and the Italian Space Agency (20%), have signed a Letter of Intent to launch a collaboration on environmental monitoring issues and to share their respective technologies for the benefit of Italy and the Planet as a whole.

 

The collaboration will focus particularly on the study of the atmosphere, hydrogeological instability and specific topics where technological innovation and space technology are key to meeting application and service needs.


The aim of the agreement is to develop products based on radar, optical, hyperspectral and multi-spectral data from satellites, aircraft and drones, but also based on the integrated use of data from permanent GNSS networks across Italy and on in-situ sensors.

A permanent round table will also be set up, consisting of representatives from both sides, tasked with identifying, prompting, evaluating and coordinating the areas to be developed and with regularly launching research and training initiatives on topics of interest in strategic sectors.

 

The exchange of knowledge and data and the joint participation in Italian and European tenders and projects will strengthen our mutual innovation capacities”, stated Cecilia Sciarretta, Head of R&D and Technology for Sustainability at e-GEOS. “Pooling the technological excellence of e-GEOS and INGV will certainly bring technological advancements to environmental services.

 

Nowadays, satellite observations are a key factor for studying the Earth,” added the Chairman of INGV, Carlo Doglioni. INGV has long been involved in important partnerships with Italian and international bodies, and this new agreement with e-GEOS brings considerable added value to the development of technological innovation and space technology. These are areas which INGV contributes to also through COS, the Centre for Earth Observation from Space, devoted to research and surveillance in the Space field and coordinated by Fabrizia Buongiorno, Chairman of e-GEOS.

 

Over time, INGV and e-GEOS have established a close partnership rooted in shared projects, starting with the definition and implementation of Emergency services during the first phase of the EU-Copernicus system, and then furthered by the recent development of algorithms and products supporting the new Earth observation missions of the Italian Space Agency.

 

 

ABOUT e-GEOS

e-GEOS, a joint venture of the Italian Space Agency (20%) and Telespazio (80%), is a global leader in the supply of applications and services through highly technological and innovative geoinformation platforms based on artificial intelligence and cloud technology. e-GEOS offers a unique portfolio of application services, ranging from data acquisition to analytics reporting. This is partly made possible by its optical and radar capabilities and by its rapid access to the superior monitoring capabilities of the first and second generation COSMO-SkyMed constellation, whose data it markets exclusively worldwide. e-GEOS manages the acquisition, storage and processing of multi-mission satellite data at the Matera Space Centre. This Centre is one of the Core Ground stations of Copernicus and receives radar data from the Sentinel-1 mission. www.e-geos.it

 

ABOUT INGV

The National Institute of Geophysics and Volcanology (INGV) is Italy’s Public Research Agency for the promotion and enhancement of scientific and technological research in the field of geosciences. The INGV is a member of the National Civil Protection Service. Operating via its central and local facilities, the Institute conducts activities in the fields of scientific research, institutional surveillance, monitoring, advanced training and the promotion of a science culture.

In addition to its headquarters in Rome, the Institute also has offices throughout Italy. www.ingv.it

 


 


Photo:
 A moment at the end of the meeting for the signing of the Letter of Intent. From left: Cecilia Sciarretta, Head of R&D and Technology for Sustainability at e-GEOS; Christian Bignami, INGV researcher; Salvatore Stramondo, Director of the INGV National Earthquake Observatory (ONT); Maria Fabrizia Buongiorno, President of e-GEOS and Coordinator of the Center for Space Observations of the Earth (COS) of INGV; Carlo Doglioni, President of INGV; Paolo Minciacchi, CEO of e-GEOS; Elena Francioni, Head of Sales, Digital Platforms and New Initiatives at e-GEOS; Roberto Devoti, INGV researcher.
 

 

________________________________________________________
 
Ufficio Stampa
Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia - INGV
 
Via di Vigna Murata, 605 | 00143 - Roma (Italia) 
+39.06 51.86.05.14 | +39.06 51.86.05.72 | +39.06 51.86.02.75
www.ingv.it  Facebook  INGVcomunicazione  Youtube  INGV Comunicazione Social
E' online INGVNewsletter | 5 | 2022
#ingvoperativosempre
Ultimo aggiornamento Mercoledì 09 Novembre 2022 13:33
 

Ultime Notizie

New Space Economy (NSE)
NEW SPACE ECONOMY | L’INGV al Forum Europeo sull’economia spaziale... Leggi tutto...
Osservatorio Malattie Rare (OMaR)
    Malattie rare: primo... Leggi tutto...

Rivista La Gazzetta

 
Edizione 41
La Gazzetta 41
 

40 | 39 | 38 | 37 | 36 | 35 | 34 | 33 | 32

31 | 30 | 29 | 28 | 27 | 26 | 25 | 24 | 23

22 |