Template Tools
Giovedì, 07 Luglio 2022
Napoli - Gino Iorio, poeta dell´anno PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 
Notizie - Arte
Mercoledì 12 Gennaio 2022 19:12

 

Sarà insignito del Premio il 5 Febbraio 2022 a Napoli presso l’Istituto Italiano di Cultura

 

Il poeta caleno Gino Iorio è stato designato vincitore dell’Edizione 2021 del Premio Letterario Internazionale indetto dall’Istituto Italiano della Cultura di Napoli. La notizia è pervenuta all’artista dalla Direzione dell’Istituto, a firma della prof.ssa Maria Peruzzini allo scoccare del nuovo anno. Il 5 febbraio 2022, alle ore 16.30, nella sala “Gabriele D’Annunzio” dell’Istituto Italiano della Cultura di Napoli in Via Cavallino 89, si svolgerà la cerimonia di premiazione della XXXVII edizione del premio.

 

Il nuovo anno ha riservato a Gino Iorio anche la nomina di Poeta dell’Anno 2021 da parte della Casa Editrice Pluriversum di Ferrara, diretta dal Prof. Dott. Antonio Di Bartolomeo e dalla poetessa sarda Valeria Cancedda. La Casa Editrice sta curando la collana I Tascabili di Gino Iorio, composta da 12 volumi che saranno presentati al Salone del Libro di Torino dal 18 al 23 maggio 2022.

 

Due ulteriori prestigiosi e meritati riconoscimenti, dunque, al Vate di Cales, che ne ha già collezionato una notevole serie. Gino Iorio è attualmente autore in progress di testi in prosa e poesia (oltre 20 pubblicazioni e circa 1.000 opere poetiche) di acclarato valore letterario. Questa l’opera poetica, scelta tra più di mille, che gli ha ottenuto l’ultimo riconoscimento da parte dell’Istituto Italiano della Cultura di Napoli, composta il 20 agosto 2021 alle 8.03 nella sua “bottega” in Calvi Risorta (Caserta).

 

AMORE

 

Crudeltà

che ti sfiora

e ti avvolge affabilmente

sino a prendersi l’anima.

Malattia

senza possibile rimedio,

che ti porta dolcemente alla fine

e non ti dice perché.

Diventa un atroce nemico

quando svanisce.

Sentimento che non ha pari nell’umanità,

compagno infedele della vita.

 

***


Calvi Risorta, l'antica Cales - anfiteatro

Napoli

 

 

Luigi Iorio - confidenzialmente in campo letterario usa il nome Gino – è nato nel 1942 a Calvi Risorta, cittadina dell’alto casertano dove attualmente vive. Completato gli studi presso la facoltà di Economia e Commercio dell’Università degli Studi di Napoli, per circa venti anni è stato funzionario della Amministrazione finanziaria dello Stato. Successivamente ha curato l’attività industriale di famiglia, nel campo alimentare dell’olio e dello zucchero. Dal 2012, dopo alterne vicende, si è dedicato alla poesia e alla narrativa. Presente con le sue liriche in numerose antologie, ha pubblicato le seguenti opere: nel 2012 “Momenti 99 poesie d’amore“ (Book Sprint edizioni); “Amore Amaro” – romanzo (Book Sprint edizioni); nel 2014 “La mia Stella” (Editore Tindaripatti), “La casa di Tonia”, romanzo (Editore Tindaripatti), “Trenta emozioni d’amore” (Editore Tindaripatti); nel 2015 “Il Posto delle Aquile” (Editore Piccola Editalia), “Il Viaggio di Tonia…” (Editore Guida Edizioni); nel 2019 “Letino in arte e poesia” - a cura - (Pluriversum Edizioni), “Esasperatismo di Stolu” - romanzo (Pluriversum Edizioni), nel 2020 Herculaneum: viaggio tra sogno e realtà” - saggio (Pluriversum Edizioni), Stati d'animo di un poeta” - silloge (Pluriversum Edizioni), nel 2021 La mia stella” - romanzo (Pluriversum Edizioni).

Ultimo aggiornamento Mercoledì 12 Gennaio 2022 19:36
 

Ultime Notizie

Taranto: VII Cielo
Ultimo appuntamento di giugno per “Primo” Festival Internazionale... Leggi tutto...
VR - Lo scultore Sisto Righi va oltre
Continuano fino al 26 giugno gli eventi di “OLTRE...” ... Leggi tutto...
Poesie all’ombra della torre
Poesie all’ombra della torre Riccardo Stellini presenta il 16 giugno il... Leggi tutto...
Festival del Libro Una Marina di Libri  2022
  Domenico Cogliandro Luigi Giuliana a SInistra, Renato di Falco, Lully... Leggi tutto...

Rivista La Gazzetta

 
Edizione 41
La Gazzetta 41
 

40 | 39 | 38 | 37 | 36 | 35 | 34 | 33 | 32

31 | 30 | 29 | 28 | 27 | 26 | 25 | 24 | 23

22 |