Template Tools
Giovedì, 21 Marzo 2019
Evolve Pump Track al Ciocco PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 
Notizie - Regione Toscana
Martedì 05 Marzo 2019 22:18
 

È IN TOSCANA, ALL'INTERNO DEL CIOCCO TENUTA E PARCO, LA PUMP TRUCK AL COPERTO PIÚ GRANDE D'ITALIA CON IL SUO CIRCUITO LUNGO 200 METRI, ACCOGLIE APPASSIONATI DI CICLISMO, BIKER ESPERTI E PRINCIPIANTI CHE VOGLIONO ALLENARSI, METTERSI ALLA PROVA O SEMPLICEMENTE DIVERTIRSI

Marzo 2019 – Gli appassionati della bicicletta hanno ora un nuovo punto di riferimento in Italia. Si tratta dell' Evolve Pump Track realizzata all'interno del Ciocco Tenuta e Parco, in Toscana. Aperta tutti i weekend (sabato e domenica, con orario continuato dalle 10 alle 16), è la più grande pista al coperto sul territorio nazionale, un avvincente circuito lungo 200 metri dedicato a biker esperti e principianti che vogliono allenarsi, mettersi alla prova o semplicemente divertirsi. Gli amanti delle 2 ruote possono infatti noleggiare sul posto bicicletta e attrezzatura e provare il brivido dell’adrenalina grazie ad un’alternanza perfetta di dossi, compressioni e curve paraboliche. Per i meno esperti è a disposizione il supporto di un istruttore qualificato. «Track» significa traccia e «pump» indica che l’utilizzatore deve cercare di aumentare la propria velocità senza pedalare bensì «pompando», ovvero trasferendo il baricentro in avanti o all’indietro. Molto simile ad un percorso BMX ma specifico per mountain bike, è ideale per migliorare le proprie doti di guida o avviare i giovani alla disciplina bike. “La Pump Track, riconosciuta tra l’altro come vera e propria disciplina dall’Unione Ciclistica Internazionale” - spiega Andrea Barbuti, amministratore delegato del Ciocco Tenuta e Parco - “presenta molteplici benefici, a partire dalla possibilità di sperimentare il proprio equilibrio in sella ad una bicicletta. Il fatto che sia al coperto la rende inoltre una pista ideale per gli allenamenti anche quando le condizioni meteorologiche non sono ottimali”. Il legame tra Il Ciocco e il mondo del ciclismo, in realtà, ha radici profonde che durano nel tempo. Il Ciocco, infatti, è stato sede nel 1991 del primo mondiale mountain bike in Italia ed Europa con le discipline del cross-country e del downhill. Un evento che ha proiettato di diritto la Tenuta nella storia della grande mountain bike. E proprio qui, qualche mese fa, si è svolta la sfida per la conquista del titolo della 48° edizione della Coppa Italia Nazionale Giovanile MTB. Nel bike center del Ciocco Tenuta e Parco è possibile noleggiare, ricaricare e riconsegnare le biciclette, sia city bike che mountain bike, quest’ultime anche del tipo “a pedalata assistita”, adatte a percorsi ciclabili e off road, dotate di un piccolo propulsore elettrico che supporta lo sforzo e rende così gli itinerari accessibili praticamente a tutti. Insieme alle biciclette (di varie tipologie e misure, sia per adulti che per ragazzi e bambini) è fornito anche il kit di protezione, comprensivo di casco (obbligatorio), gomitiera e ginocchiera. E nella zona della Pump Track sono a disposizione anche una tool station per poter effettuare piccole riparazioni, un deposito biciclette, un'area per il lavaggio (con idropulitrice), lavatrice e asciugatrice. La Pump Track si inserisce nel più ampio progetto del Ciocco Bike Circle, un insieme di esperienze che gli appassionati del ciclismo sportivo possono vivere in una cornice unica tra boschi, prati, ruscelli e borghi storici con percorsi open air dedicati alla disciplina del cross country e ad interpretazioni più ludiche come il trail biking e l’enduro. Molte sono le ulteriori possibilità di compiere escursioni in mountain bike lungo i tanti sentieri e le strade sterrate della Valle del Serchio.

-----------------------------------------------------------

Il Ciocco Tenuta e Parco (www.ciocco.it) nasce nel 1961 con l'obiettivo di far rivivere la montagna e le sue tradizioni, la natura con i suoi animali, lo sport e il relax, lontano dal “logorio della vita moderna”. Nel 1967 diventa il primo polo turistico alberghiero d'Italia immerso in 600 ettari di parco naturale (che va dai 280 ai 1.100 metri di altitudine) con servizi e formule che rivoluzionano il mercato delle vacanze offrendo svago, sport e benessere in un'unica soluzione. Deve il suo nome ad uno dei poeti più amati d'Italia, Giovanni Pascoli, che si innamorò di Castelvecchio, della Valle del Serchio, che fu definita dal poeta "La Valle del Bello e del Buono", e dei suoi abitanti così laboriosi. Tra le opere che Pascoli compose durante la sua permanenza in quei luoghi c'è una raccolta di poesie conosciuta come “I Canti di Castelvecchio”. Tra queste una si intitola proprio “Il Ciocco” e racconta di un gruppo di contadini seduti attorno al focolare a parlare della vita mentre guardano il fuoco consumare lentamente il ciocco, il ceppo da ardere. Simbolo di calore e ospitalità che incoraggia conversazioni appassionate sulla vita. La Tenuta si estende tra Barga e Fosciandora, al confine tra media e alta Valle del Serchio, un'area della provincia di Lucca che va dalla piana di Lucca alla Garfagnana, lungo il bacino del fiume Serchio. La montagna del Ciocco viene definita The Living Mountain perché è un luogo sempre "attivo" per vocazione che recupera e tramanda le tradizioni che durano da secoli. Attraversandola non si trova punto in cui la mano sapiente dell'uomo non abbia lasciato traccia, dai castagneti piantati per utilizzarne legno e frutti ai terrazzamenti coltivati a vite e ulivo. Lungo i sentieri si trovano alpeggi di alta quota, metati (piccole costruzioni adibite all’essiccazione delle castagne), la vecchia scuola elementare e borghi di altri tempi. Tutto testimonia l’amore e la voglia di preservare la propria terra per viverla e farla continuare a vivere. Il Ciocco è un unicum di esperienze diverse, un punto di partenza ma anche di arrivo in un territorio ricco di eccellenze artistiche, culturali e gastronomiche. Si propone come una “destinazione turistica”, un luogo speciale che offre la possibilità di vivere un soggiorno breve o prolungato, in hotel o nel comfort degli chalet di montagna, praticando sport all'aria aperta o rilassandosi a contatto con la natura. Il Ciocco si naviga anche attraverso “Il Ciocco App”, applicazione che può essere scaricata gratuitamente dagli utenti Android e iOS (ciocco.it/ilcioccoapp) e rappresenta un viaggio affascinante e intuitivo attraverso immagini e informazioni strutturate per chi desidera visitare la Tenuta e il territorio in maniera rapida e dinamica. A febbraio 2018 Il Ciocco Tenuta e Parco ha vinto il Green Travel Award, il premio indetto dal GIST (Gruppo Italiano Stampa Turistica) per valorizzare le eccellenze del turismo sostenibile e responsabile, nella categoria ”Green Accomodation Italia”. Ad ottobre 2018 il Ciocco è stato premiato come uno dei 3 migliori resort d'Italia in occasione dei Food and Travel Awards, l'iniziativa dell'edizione italiana dell'omonimo magazine che si occupa a livello internazionale di enogastronomia, beverage, viaggi gourmet e turismo di alto profilo.

Dove dormire all'interno del Ciocco Tenuta e Parco: • Per chi ama lo sport anche in vacanza, a un passo dallo Sport Village (http://ciocco.it/live/sport-village) si trovano gli Chalet: accoglienti baite in legno, nelle quali respirare l'atmosfera tipica della montagna senza rinunciare al comfort. Ogni Chalet ha due camere da letto, bagno, cucina, ingresso indipendente e posto auto. • Il Campus Hotel (http://ciocco.it/live/campus-hotelapartments) è la soluzione perfetta per chi ama trascorrere l’intera giornata all’aperto, tra escursioni e attività sportive. E’ costituito da tre strutture che offrono un trattamento di bed&breakfast: il College con 22 camere e 37 posti letto; il Belvedere con 28 camere e 51 posti letto e il Monteceneri Boutique Hotel (dall'1 luglio completamente rinnovato) con 8 camere e 20 posti letto. Le camere, da due o tre posti letto, sono tutte dotate di servizi privati. • I Campus Apartments (http://ciocco.it/live/campus-hotelapartments) sono la scelta ideale per coppie e famiglie che sognano una vacanza nel segno della natura e in totale libertà. Sono piccole (dai 30 ai 45 mq) e accoglienti residenze ricavate all’interno di originali strutture rurali completamente rinnovate, immerse nei boschi di castagno. Ognuna ha 2 camere con 3/4 posti letto, bagno e una cucina completamente attrezzata.

Dove mangiare all'interno del Ciocco Tenuta e Parco: Numerosi i ristoranti che, nella Tenuta del Ciocco, propongono piatti della cucina locale. • A poche decine di metri dagli Chalet, immersa nel verde, si trova la Locanda Alla Posta, completamente rinnovata nella sua immagine da giugno 2018, che offre piatti della tradizione toscana sapientemente rivisitati e un'ampia terrazza panoramica (aperta per tutta la stagione estiva a pranzo e cena); • Ideale per chi cerca rifugio ed evasione lontano dai circuiti del turismo di massa e per una cena suggestiva intorno al fuoco è la Taverna dello Scoiattolo, accogliente baita aperta su prenotazione per gruppi/eventi, circondata da castagneti e con un ampio camino. 


 

Ultime Notizie

Premiato Zeffirelli
SENATO DELLA REPUBBLICA: PREMIO ALLA... Leggi tutto...
LXXXII Festival del Maggio Musicale Fiorentino
  Tema dell'edizione "Potere e Virtù". Stamattina la conferenza... Leggi tutto...
Alle origini del Chianti
   Gaiole: istituito il Museo Civico   Avrà sede nei... Leggi tutto...

Rivista La Gazzetta

 
Edizione 41
La Gazzetta 41
 

40 | 39 | 38 | 37 | 36 | 35 | 34 | 33 | 32

31 | 30 | 29 | 28 | 27 | 26 | 25 | 24 | 23

22 |