Template Tools
Giovedì, 21 Marzo 2019
Un tentativo di ricerca a… distanza PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 
Notizie - Cronache
Giovedì 04 Ottobre 2018 18:02

Anatolij Sergej’evič Tsykunov con la moglie Ljudmila e la prima figlia, Jana. Il retro della foto riporta la data 19.VI.1969.

Anatolij tra la suocera Stanisława (a sinistra) e Ljudmila.

ANATOLIJ SERGEJ’EVIČ TSYKUNOV.

È ANCORA VIVO A SMOLENSK?

Smolensk (Russia) – Missione possibile od impossibile? I fatti lo diranno. Mi sono preso personalmente la responsabilità (con tutte le variabili del caso) di tentare la ricerca ed il ritrovamento (dead or alive) d’un padre “sparito” a Smolensk, in Russia, di cui le due figlie (una, Jana, abitante a Kam”janec’-Podil’s’kyj, in Ucraina e l’altra, Svetlana, a Verona) non hanno notizie da anni e che, forse, è deceduto e sepolto in un cimitero della città.

Si tratta del russo Anatolij Sergej’evič Tsykunov (Tsykunov è un cognome frequente soprattutto in Bielorussia), nato il 6 luglio 1937 a Novoye Selo (Oblast’ di Smolensk), ex professore (od istruttore) di ginnastica dapprima e poi elettricista, sposatosi con Ljudmila (in russo, Ljudmyla in ucraino), padre di Jana e Svetlana. Dopo il divorzio, l’ex moglie si trasferì a Kam”janec’-Podil’s’kyj mentre Anatolij si riaccasò a Smolensk, città sul fiume Dnepr di circa 327mila abitanti della Russia europea, capoluogo dell’omonima Oblast’, 362 km a sud-ovest di Mosca.

Se (ed il condizionale è pressoché d’obbligo) l’uomo fosse tuttora vivo ad ormai 81 anni, dovrebbe risiedere in un indirizzo ignoto appunto di Smolensk. In ogni caso e per non lasciare nulla d’intentato, propongo alcune foto datate di Anatolij sperando nel “miracolo” o nella “coincidenza” di qualcuno che, magari, si ricordi di lui o l’abbia conosciuto. A volte, infatti, strane casualità e curiosi intrecci s’avverano…

Claudio Beccalossi

UN TENTATIVO DI RICERCA A… DISTANZA (2)

 

PROSEGUONO LE RICERCHE DEL RUSSO

ANATOLIJ SERGEJ’EVIČ TSYKUNOV, IRREPERIBILE A SMOLENSK

 

Infruttuosi scambi di e-mail con recapiti diplomatici d’Italia a Mosca e di Russia a Roma (riprodotte sotto con i loro controversi contenuti) – Ed intanto, purtroppo, la sua ex moglie, Ljudmila, è deceduta a Kam”janec’-Podil’s’kyj, in Ucraina, il 5 aprile 2018, quasi in parallelo con l’avvio delle “indagini” in prima persona

sul destino dell’ex marito – La “caccia allo scomparso”, in ogni caso, continua…

 

 

 

Ultime Notizie

Servizio sociale M.E.D.A.
Fonte: Maurizio Compagnome
Stepan Bandera: eroe - criminale?
L’autore del reportage, Claudio Beccalossi, davanti alla tomba di Stepan... Leggi tutto...
Pd, Grasso condannato a pagare i contributi non versati
I giudici chiudono il contenzioso tra Grasso e il Pd: l'ex presidente del... Leggi tutto...

Rivista La Gazzetta

 
Edizione 41
La Gazzetta 41
 

40 | 39 | 38 | 37 | 36 | 35 | 34 | 33 | 32

31 | 30 | 29 | 28 | 27 | 26 | 25 | 24 | 23

22 |