Template Tools
Martedì, 20 Novembre 2018
Berlusconi mette una pietra sopra il M5S: "Non sono credibili per governare" PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 
Notizie - Politica
Lunedì 23 Aprile 2018 09:34

Berlusconi esulta per il successo del centrodestra: "Dal Molise parte un segnale nazionale importante, il centro-destra unito ha la capacità di raccogliere il consenso degli italiani per guidare le regioni ed il Paese"

Raffaello Binelli - ilgiornale.it

È molto soddisfatto Silvio Berlusconi per l'esito elettorale del Mlise, dove il centrodestra ha vinto surclassando il Movimento 5 Stelle e lasciando a grande distnza il Pd, relegato a terza forza, lontana da tutti i giochi.

"La nostra coalizione cresce in modo importante - sottolinea il Cavaliere - e in Molise come a livello nazionale è senza dubbio la prima area politica. All’interno del centro-destra Forza Italia non soltanto si conferma la prima lista, ma, considerando l’apporto delle liste delle liste civiche i cui protagonisti sono totalmente riconducibili a noi, è in forte crescita rispetto al dato delle recenti elezioni nazionali".

Berlusconi prosegue sottolineando che "dal Molise esce battuto e fortemente ridimensionato il dilettantismo dei Cinque Stelle, rispetto al voto di protesta espresso dagli elettori alle politiche. I grillini si confermano del tutto non credibili per una funzione di governo". "Si tratta di un successo davvero significativo. Avevo chiesto agli elettori del Molise un voto per dare un buon governo alla loro regione, per evitare una vittoria dei Cinque stelle che dopo i risultati delle politiche sembrava a portata di mano e per ribadire che il centro-destra è la prima area politica nel Paese. Tutti e tre questi risultati sono stati ottenuti. Prima di tutto - questo è il dato più importante - Donato Toma sarà un governatore autorevole che riuscirà a far ripartire il Molise e a fargli avere il peso che merita nei rapporti con Roma e con Bruxelles".

"La nostra coalizione cresce in modo importante, e in Molise come a livello nazionale è senza dubbio la prima area politica. All’interno del centrodestra - sottolinea Berlusconi - Forza Italia non soltanto si conferma la prima lista, ma, considerando l’apporto delle liste delle liste civiche i cui protagonisti sono totalmente riconducibili a noi, è in forte crescita rispetto al dato delle recenti elezioni nazionali. Un grazie di cuore prima di tutto agli elettori molisani per aver ascoltato il mio appello. Sono stato in Molise durante la campagna elettorale ed ho sentito intorno a me l’affetto, l’entusiasmo, la voglia di cambiamento dei molisani. Sono tornato dal Molise con la certezza che avremmo vinto. Un grazie ancora ai nostri candidati, e ai tanti militanti e sostenitori di Forza Italia che si sono impegnati in queste elezioni. Fra tutti loro, il nostro coordinatore regionale, Annaelsa Tartaglione, che ha dimostrato un impegno, un’energia e una capacità di lavoro che si sono rivelate essenziali per questo risultato. Grazie anche a tutti i parlamentari di Forza Italia, tanti dei quali sono venuti in Molise da tutto il Paese, a dare una mano nelle piazze, nei gazebo, nel contatto con la gente, con uno spirito di squadra e di servizio davvero ammirevoli. Soprattutto, un grazie e un affettuoso augurio di buon lavoro a Donato Toma che in questi giorni di campagna elettorale ha dimostrato a tutti il suo impegno e la sua competenza: lo attendono cinque anni di lavoro impegnativo, ma sono certo che abbia tutte le qualità e le capacità per rispondere alle grandi attese degli elettori molisani. Può contare sul mio sostegno e sulla mia amicizia".

"Dal Molise - prosegue il leader di Forza Italia - parte un segnale nazionale importante: il centro-destra unito ha la capacità di raccogliere il consenso degli italiani per guidare le regioni ed il Paese. Il messaggio degli elettori è stato chiaro, ora dobbiamo impegnarci con tutte le nostre energie per ripetere lo stesso successo in Friuli".

Aiutaci ad informarti meglio visitando il sito: www.rivistalagazzettaonline.info

 

Ultime Notizie

Salvini non si fida della Francia
"Incontro Castaner, ma i presidi restano" Il ministro pronto a... Leggi tutto...
"Al Quirinale un testo manipolato"
È giallo sul decreto fiscale Di Maio: "Una manina tecnica o politica ha... Leggi tutto...
"Sui migranti serve condivisione"
  "Sui migranti serve condivisione". Ma il vertice Ue è un... Leggi tutto...
Migranti, Moavero a muso duro: ​"No imposizioni dalla Francia"
Il ministro degli Esteri avverte i francesi su Libia e migrazioni: "Non... Leggi tutto...
Porta News
 NO ALLA RIDUZIONE PER DECRETO DEI DIRITTI DEGLI ITALIANI NEL MONDO !... Leggi tutto...

Rivista La Gazzetta

 
Edizione 41
La Gazzetta 41
 

40 | 39 | 38 | 37 | 36 | 35 | 34 | 33 | 32

31 | 30 | 29 | 28 | 27 | 26 | 25 | 24 | 23

22 |