Template Tools
Domenica, 17 Dicembre 2017
Trump diventa prudente PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 
Notizie - Politica
Domenica 16 Aprile 2017 19:37


Coinvolgerà Russia e Cina

Il presidente americano sembra orientato a evitare uno scontro militare dalle conseguenze imprevedibili

Valeria Robecco  - ilgiornale.it

Massima pressione su Pyongyang, con l'aiuto della Cina, ma niente azioni militari. È questa, almeno sulla carta, la strategia dell'amministrazione di Donald Trump sulla Nord Corea, dopo una revisione sulle possibili azioni da adottare per normalizzare la situazione nella penisola, dove la tensione rimane altissima, così come la minaccia del sesto test nucleare.

Una strategia che sceglie di dare continuità alla linea delle precedenti amministrazioni, rivelano alcuni funzionari Usa, secondo i quali tuttavia i piani potrebbero cambiare in caso un missile prenda di mira Corea del Sud, Giappone o addirittura gli Stati Uniti, ipotesi quest'ultima improbabile ma non impossibile.

A Pyongyang, infatti, il giovane leader Kim Jong-un mostra i muscoli, e in occasione del 105° anniversario dalla nascita del padre fondatore Kim Il-sung, fa sfilare l'arsenale bellico del regime, incluso un nuovo supermissile balistico intercontinentale teoricamente in grado di raggiungere l'America. Mentre Choe Ryong-hae, ritenuto il suo numero due, punta il dito contro il tycoon, responsabile della «creazione di una situazione di guerra», e promette: «Risponderemo a una guerra totale con una guerra totale». Il presidente Trump da parte sua segue gli sviluppi dal suo resort Mar-a-Lago, in Florida, dove sta trascorrendo il fine settimana di Pasqua giocando a golf, ma seguito e aggiornato costantemente dagli esperti sulla sicurezza. Nell'area, invece, arriva oggi il vice presidente Mike Pence, facendo prima tappa a Seul, in Corea del Sud, e poi in Giappone, nell'ambito di un viaggio di dieci giorni tra Asia e Pacifico, che pur essendo in agenda da tempo, assume ora un significato particolare.

Se Pyongyang effettuerà un altro test nucleare, gli Usa puntano su un maggiore coinvolgimento di Russia e Cina, con un rafforzamento delle sanzioni da parte del Consiglio di Sicurezza dell'Onu. E la decisione di Pechino di tagliare le importazioni di carbone dalla Corea del Nord fa ben sperare in questo senso. Ma non è tutto, poiché per la prima volta il governo del Dragone ha minacciato il regime di Kim Jong-un di rispondere con una «intensità senza precedenti» in caso di test su un missile balistico intercontinentale o un dispositivo nucleare. In un editoriale del quotidiano semi-ufficiale Global Times, Pechino ha avvisato Pyongyang di tenere a freno le sue ambizioni, o la Cina potrebbe «limitare fortemente» le forniture di petrolio verso la Corea del Nord. Inoltre, secondo i funzionari americani, Washington e Pechino hanno concordato di condividere alcune informazioni di intelligence sulle presunte spedizioni del regime di Kim di armi e altre merci illecite. Mossa decisamente insolita e che renderebbe meno complicato riuscire ad intercettarle.

Tuttavia, il ministro degli esteri cinese Wang Yi ha lanciato un nuovo monito, rivolto a Stati Uniti e Nord Corea: «Se lasciano divampare la guerra sulla penisola, devono assumersi la colpevolezza storica di questo gesto, e pagarne il prezzo corrispondente». E un altro avvertimento arriva dall'ex numero uno del Pentagono, Leon Panetta, che mette in guardia sui rischi di un'escalation tra i due Paesi. «Le parole dell'amministrazione Trump stanno alzando ulteriormente il volume in termini di provocazioni in corso. Credo che dovremmo fare attenzione - afferma l'ex segretario alla Difesa in una intervista a Nbc -. Non dovremmo intraprendere azioni precipitose. C'è un motivo se nessun presidente americano nella storia recente ha premuto il grilletto sulla Corea del Nord», continua. A suo parere, infatti, si tratta di una «polveriera» e «c'è la potenzialità di una guerra nucleare che farebbe milioni di vittime». Per questo, crede «che si debba fare particolarmente attenzione».

Aiutaci a informarti meglio visitando il sito: www.rivistalagazzettaonline.info  

Ultimo aggiornamento Domenica 16 Aprile 2017 19:44
 

Ultime Notizie

Berlusconi: "Meno tasse e più sicurezza
Uniti sui punti fondamentali" Berlusconi in vista del voto mette in... Leggi tutto...
Partita a scacchi di Gentiloni per tentare la corsa a premier
Il presidente del Consiglio nell'ombra per apparire non divisivo e giocarsi le... Leggi tutto...
Elezioni Regionali - Sicilia
Berlusconi: "Il centrodestra moderato riporterà la democrazia al... Leggi tutto...
Fava Presidente
Cento passi per la Sicilia, i candidati a sostegno di Fava Dai deputati ai... Leggi tutto...
Pontida, Salvini suona la carica
"Andremo avanti anche senza soldi. Parte la marcia verso il governo"... Leggi tutto...

Rivista La Gazzetta

 
Edizione 41
La Gazzetta 41
 

40 | 39 | 38 | 37 | 36 | 35 | 34 | 33 | 32

31 | 30 | 29 | 28 | 27 | 26 | 25 | 24 | 23

22 |