Template Tools
Sabato, 21 Ottobre 2017
Sospesa la messa a scuola per non urtare altre religioni PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 
Notizie - Italia
Martedì 20 Settembre 2016 15:32

A Domodossola la preside sospende la tradizionale messa di inizio anno. L'ira dei genitori e l'attacco della Lega Nord: "Razzismo al contrario"

Claudio Cartaldo  - ilgiornale.it

Niente messa scolastica di inizio anno. A Domodossola vince il buonismo: La preside della sciola elementare "Lorenzo Milani" ha deciso, il 16 settembre, di far saltare la celebrazione eucaristica scolastica a causa delle lamentele di uno dei genitori.

Messa vietata a scuola

La preside, Varesi Chiara, ha specidicato che "nessuna funzione religiosa è prevista dalla norma durante l'orario scolastico. Sono appena diventata dirigente di questa scuola, ho solo sospeso quella che era ormai una consuetudine. Ho deciso di sospendere la messa, per meglio organizzarla fuori dall'orario delle lezioni.Io sono cattolica e praticante ma dirigo una scuola laica e in veste di legale rappresentante pubblica cerco di tutelare il diritto di tutti i bambini. La legge è chiara: dove è presente un alunno di un’altra religione tutta la classe non avrebbe potuto partecipare alla messa".

La rivolta dei genitori

Molti dei genitori sono però sul piede di guerra. Sono convinti che dietro il cavillo burocratico dell'assenza di norme sulla funzione religiosa in orario scolastico ci siano in realtà le lamentele di alcuni. "Mi chiedo, ma mia figlia che ci teneva tantissimo ad andare alla messa di inizio anno scolastico, perché è stata obbligata a non andarci? - scrive Amedeo - Questa non è democrazia, questa non è legge, questa azione è un modo di andare contro a delle usanze a cui nessuno è obbligato a partecipare".

La messa all'Istituto Milani", infatti, era una consuetudine che si applicava da tempo. E mai nessuno aveva brontolato: chi non vuole partecipare può farlo, senza alcun obbligo. Annullandola (o sospendendola), invece, si è impedito a molti di prendere parte.

La Lega attacca la Preside

"È vergognoso che una preside, a Domodossola, abbia deciso di abolire la messa con cui tradizionalmente, in orario di lezioni, il suo istituto apriva l'anno scolastico, semplicemente, come lei stessa ha spiegato, per non escludere un solo alunno di un'altra religione - ha commentato l'on. Paolo Grimoldi della Lega Nord - Questo è un esempio di razzismo al contrario, l'ennesimo esempio di razzismo verso la nostra storia, la nostra cultura e la nostra tradizione. La nostra scuola dovrebbe formare i nostri ragazzi partendo dalle nostre radici, da chi siamo, e non privarli di importanti punti di riferimento solo per adeguarsi ai diversi voleri di un'esigua minoranza che dovrebbe integrarsi nel nostro tessuto sociale e non pretendere il contrario".

Aiutaci a informarti meglio visitando il sito: www.rivista.lagazzettaonline.info   


 

 

Ultime Notizie

Non marciamo su Roma
Ma nemmeno per il Che Luigi Mascheroni  - ilgiornale.it Né con... Leggi tutto...
Grasso e Boldrini in campo
A sinistra più leader che voti L'ex magistrato è la carta di Mdp per guidare... Leggi tutto...
Guerra linguistica alla Camera
Le donne contro la Boldrini Le dipendenti si ribellano alle qualifiche al... Leggi tutto...
Livorno, disastro annunciato
È scontro Comune-Regione La città di Livorno travolta dal fango e dall'acqua... Leggi tutto...
Basta autovelox selvaggi
"Segnalati o la multa è annullabile" Le raccomandazioni del Viminale... Leggi tutto...

Rivista La Gazzetta

 
Edizione 41
La Gazzetta 41
 

40 | 39 | 38 | 37 | 36 | 35 | 34 | 33 | 32

31 | 30 | 29 | 28 | 27 | 26 | 25 | 24 | 23

22 |