Template Tools
Martedì, 19 Novembre 2019
Caso Regeni, ora Al Sisi nega PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 
Notizie - Italia
Mercoledì 13 Aprile 2016 09:33

"Non sono stati i nostri servizi"

Il presidente egiziano torna a parlare dopo la rottura diplomatica con l’Italia: "Noi trasparenti, è stato ucciso da gente malvagia". Poi l'accusa ai giornalisti: "I nostri media rilanciano menzogne, il problema l’abbiamo creato noi"

Sergio Rame  - ilgiornale.it

"Noi egiziani abbiamo creato un problema con l'assassinio di Giulio Regeni".

In un incontro con esponenti politici, sindacati e ong in parlamento, Abdel Fattah al Sisi ha ribadito le condoglianze alla famiglia del giovane ricercatore italiano, ma ha anche negato che i servizi di sicurezza egiziani siano dietro all'omicidio. Senza fornire altri dettagli il presidente egiziano ha, invece, sostenuto che dietro le torture e i pestaggi, che hanno portato alla morte di Regeni, c'è "gente malvagia". "Il problema per l'Egitto - ha poi detto - è stato generato dalla pubblicazione da parte di media egiziani di menzogne".

Gli sviluppi del caso Regeni e la cessione della sovranità delle due isole strategiche del Mar Rosso, Tiran e Sanafir, all'Arabia Saudita sono stati i temi centrali dell'incontro di oggi tra il presidente egiziano, i portavoce dei gruppi parlamentari e del Consiglio nazionale per i diritti umani, i leader dei sindacati e dei gruppi editoriali. L'incontro di oggi arriva dopo che l'ambasciatore italiano in Egitto, Maurizio Massari, è stato richiamato a Roma per consultazioni a causa della mancanza di progressi nelle indagini sull'omicidio di Giulio Regeni e nel mezzo delle proteste dei cittadini egiziani contro la cessione delle due isole a Riad. "Dobbiamo stare attenti a menzogne e accuse da parte di persone attorno ai noi, noi egiziani, che hanno trasmesso e pubblicato queste accuse e queste menzogne - ha detto - siamo noi che abbiamo creato questo problema per l'Egitto. Siamo noi - ha ribadito - che abbiamo creato il problema per l'Egitto dell'uccisione del giovane italiano". Secondo al Sisi, che ha i media locali e internazionali a "non dipendere dai social network per scrivere i loro articoli sull'Egitto", tali notizie sono state poi utilizzate dai media internazionali per lanciare accuse contro le forze di sicurezza.

Aiutaci a informarti meglio visitando il sito: www.rivista.lagazzettaonline.info 

 

Ultime Notizie

RAI - Novità di fine stagione
            RAI ITALIA, Quarto palinsesto... Leggi tutto...
Conte, trattativa con UE resta aperta
Ue, Conte dopo la retromarcia: "Non dobbiamo chidere scusa"   Il... Leggi tutto...
“Campus ORA”
CONCLUSO CON SODDISFAZIONE E SUCCESSO IL 3° CAMPUS ORA PER 20 STUDENTI... Leggi tutto...
Sgomenti per il crollo del Ponte Morandi
  Librandi (UIL FPL): “Sgomenti per il crollo del Ponte Morandi.... Leggi tutto...
La predica buonista di Bonino (smentita dalla Marina italiana)
L'ex ministro, Emma Bonino, dai banchi del senato critica la fornitura decisa... Leggi tutto...

Rivista La Gazzetta

 
Edizione 41
La Gazzetta 41
 

40 | 39 | 38 | 37 | 36 | 35 | 34 | 33 | 32

31 | 30 | 29 | 28 | 27 | 26 | 25 | 24 | 23

22 |