Template Tools
Lunedì, 27 Marzo 2017
"Augurare la morte a qualcuno non è penalmente rilevante" PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 
Notizie - Quid Juris
Venerdì 03 Ottobre 2014 16:08

Secondo la Cassazione non costituisce né minaccia, né ingiuria

Luisa De Montis - ilgiornale.it

Augurare la morte a qualcuno non è reato. Lo ha stabilito la Cassazione secondo cui "augurarsi la morte di un’altra persona è certamente manifestazione di astio, forse di odio", ma poiché "il precetto evangelico di amare il prossimo come se stessi non ha sanzione penale" la sua violazione è "penalmente irrilevante".

La Suprema Corte ha quindi assolto con formula piena "perché il fatto non sussiste" due coltivatori, marito e moglie, condannatidal tribunale di Cassino, lo scorso dicembre in sede di appello, per ingiuria e minaccia. Rivolgendosi alla parte offesa, il primo aveva detto: "Ogni volta che vedo la tua macchina partire per Roma la domenica sera, il giorno dopo compro il giornale, sperando i leggere della tua morte in uno di quegli spaventosi incidenti..." e "Ti prometto che non mi fermerò mai a soccorrerti". L’altra aveva rincarato: "Ogni anno qualcuno mi fa sapere che la tua salute peggiora molto e sempre più, tanto che stai lì lì per crepare, però questa bella notizia non arriva mai".

fonte: http://www.ilgiornale.it/news/cronache/augurare-morte-qualcuno-non-penalmente-rilevante-1056829.html

 

Ultime Notizie

Ecco chi saranno i giudici dei Marò
“Non rattristatevi, signori ufficiali, di fronte al difficile cammino che... Leggi tutto...
Usare il bancomat non è più reato
Chi prelevava contanti doveva dimostrare nel dettaglio a chi erano andati i... Leggi tutto...
L'ultima della Cassazione: se lo stupro è completo la pena viene ridotta
Rigettando una sentenza della Corte di Appello di Venezia la Cassazione ha... Leggi tutto...
Strasburgo ammette il ricorso sulla condanna di Berlusconi
Con una sentenza favorevole i legali del Cav chiederebbero un nuovo processo a... Leggi tutto...
Strasburgo condanna l'Italia: "Un diritto dare ai figli solo il cognome della madre".
Il doppio cognome non garantisce l'eguaglianza.  STRASBURGO (7 gennaio... Leggi tutto...

Rivista La Gazzetta

 
Edizione 41
La Gazzetta 41
 

40 | 39 | 38 | 37 | 36 | 35 | 34 | 33 | 32

31 | 30 | 29 | 28 | 27 | 26 | 25 | 24 | 23

22 |